sistema immunitario-yoga- ayurveda

Il sistema immunitario è un insieme di organi e di cellule altamente specializzate con il compito di difendere l’organismo da agenti esterni, i quali possono causare infezioni.

Ma come funziona il sistema Immunitario?

Globuli bianchi e anticorpi sono la riposta immunitaria per eccellenza destinata a proteggere l’organismo dagli attacchi esterni ma

per svolgere questo compito è necessario il lavoro di tutto il sistema immunitario.

Tra i tessuti e gli organi costituenti il sistema immunitario, rientrano la pelle, la milza, le tonsille, il midollo osseo, il timo e i linfonodi; tra le cellule del sistema immunitario, meritano una citazione i globuli bianchi (granulociti, monociti e linfociti); infine, tra le glicoproteine del sistema immunitario, si ricordano gli anticorpi.

I vari tipi di cellule del sistema immunitario vengono prodotti nel midollo osseo;

questo tessuto si trova all’interno di alcune ossa dell’organismo, in particolare delle ossa larghe e piatte come per esempio quelle che formano il bacino.

Il midollo nel quale avvengono questi processi si trova al centro di ossa definite “spugnose”, perché la loro parte più interna è formata da tante piccole cavità come quelle di una spugna.

Dentro questi spazi ci sono le cellule primordiali denominate cellule staminali.

Globuli bianchi e anticorpi sono la riposta immunitaria per eccellenza destinata a proteggere l’organismo dagli attacchi esterni ma per svolgere questo compito è necessario il lavoro di tutto il sistema immunitario, ovvero:

i linfonodi e i vasi linfatici: fanno parte di un particolare sistema circolatorio che trasporta la linfa, un fluido trasparente che contiene principalmente globuli bianchi.

La linfa viene drenata nel torrente circolatorio dove va a confluire nel sangue.

I linfonodi costituiscono delle stazioni all’interno della circolazione linfatica, dove le cellule del sistema immunitario possono riprodursi per contrastare uno specifico agente estraneo. Quando si sviluppa un’infezione, i linfonodi si ingrosseranno;

La milza, è l’organo linfatico più grande situato nella parte sinistra dell’addome, sotto il diaframma, in prossimità dello stomaco e del pancreas.

Il suo compito è di produrre globuli bianchi, ripulire il sangue dai globuli rossi invecchiati e controllare la presenza di agenti patogeni e particelle estranee

Essa costituisce un altro punto di raccolta, dove le cellule linfatiche trasportano gli organismi estranei per poi combatterli.

 

 

Il timo è una ghiandola collocata nel torace, davanti alla trachea, la cui funzione principale è quella di garantire la maturazione dei linfociti T,

un tipo di globuli bianchi che svolgono un ruolo di fondamentale importanza all’interno del sistema immunitario.

Se andiamo alla ricerca di una corrispondenza tra il timo e le emozioni, il timo è senza dubbio legato all’amore, alla felicità e ai nostri sentimenti più profondi.

Nello Yoga il timo viene correlato al Cakra del cuore (il quarto Cakra, Anahata), a cui sono associati i sentimenti dell’affetto e dell’empatia.

 

Midollo osseo

E’ uno dei tessuti nei quali si producono le cellule del sistema immunitario, a partire da cellule primordiali e non differenziate che evolvono differenziandosi e specializzandosi.

Il midollo nel quale avvengono questi processi si trova al centro di ossa definite “spugnose”, perché la loro parte più interna è formata da tante piccole cavità come quelle di una spugna.

Dentro questi spazi ci sono le cellule primordiali, citate in precedenza, denominate cellule staminali.

Linfonodi

I linfonodi sono piccoli organi situati lungo i vasi nei quali scorre la linfa (vasi linfatici) e sono presenti in tutte le aree dell’organismo. I linfonodi si chiamano anche stazioni linfatiche perché in questi organi cellule del sistema immunitario come linfociti e macrofagi (vedi scheda dedicata) si fermano e si raccolgono per svolgere alcune delle loro funzioni.

Come rafforzare le difese immunitarie?

Le nostre difese immunitarie sono naturalmente vigili e pronte ad intervenire in caso di emergenza per difendere l’organismo ma tuttavia è possibile rafforzarlo con semplici regole.

seguire un’alimentazione equilibrata e soprattutto ricca di vitamine e sali minerali sarà di grande aiuto al sistema immunitario.

In particolare, andranno consumate verdure di stagione e frutta fresca, soprattutto agrumi e kiwi, ricchissimi di vitamina C;

svolgere una moderata attività sportiva potenzierà il sistema immunitario;

limitare lo stress, infatti, è la prima causa del calo delle difese immunitarie, in quanto indebolisce i globuli bianchi che reagiscono meno agli stimoli esterni, lasciando il nostro organismo maggiormente esposto alle malattie;

una buona qualità del sonno, con un regolare ritmo sonno-veglia, renderà sicuramente il sistema immunitario più efficiente,

mentre la mancanza di sonno può diminuire la prontezza delle difese immunitarie.

Come e perché lo yoga e l’ayurveda aiutano a rinforzare il sistema immunitario

Il sistema immunitariohttps://www.virya.com/rafforziamo-nostro-sistema-immunitario-rimedi-naturali/ è il principale meccanismo di difesa del nostro corpo,

 il suo scopo è quello di aiutarci a combattere virus, batteri e infezioni.

Per quanto riguarda lo yoga sappiamo che una pratica costante e bilanciata può aiutare a riequilibrare il sistema nervoso ed endocrino, e questo succede in quanto attraverso la pratica possiamo incrementare l’attività del sistema parasimpatico, il cui scopo è quello di conservare lo stato di riposo dell’organismo, anziché alimentare, attraverso una continua esposizione ai fattori di stress, l’attività di produzione degli ormoni nocivi, come ad esempio il cortisolo.

Secondo l’antica medicina tradizionale indiana, infatti, la salute del nostro corpo e quindi il buon funzionamento del sistema immunitario sono relazionati ad un equilibrio dei dosha e in particolare ad un buon funzionamento di Kapha e Pitta.

Kapha è il dosha che si trova nei tessuti linfatici e nel grasso.

E’ maggiormente localizzato nella parte alta del corpo: torace, gola e polmoni, che sono i luoghi di produzione del muco, ma anche pancreas, fianchi e stomaco,

che sono i luoghi dove si tende ad accumulare grasso.

Come fattore di malattia Kapha si manifesta con un eccesso di linfa che diventa muco.

Ciò è causa di malattie ai polmoni, ingrossamento delle ghiandole, sovrappeso, edema ed altre patologie.

Un altro fattore importante, anzi, il più importante da tenere presente per la salute del sistema immunitario, è determinato dal ruolo del fuoco digestivo (Agni) che governa il metabolismo.

Chiamato anche fuoco gastrico, Agni si occupa della scomposizione, assorbimento e assimilazione del cibo ed è responsabile della nutrizione dei tessuti e del meccanismo immunitario.

La sua sede è appunto nello stomaco ed è la stessa cosa di Pitta dosha, solo che Pitta è il contenitore, e Agni è il contenuto.

Quando il fuoco gastrico è indebolito, a causa di uno squilibrio dei Tridosha, il sistema immunitario ne risente, e il cibo non digerito, si trasforma in tossine, chiamate Ama, che vengono assorbite nel sangue ed entrano in circolo nell’organismo accumulandosi nelle parti più deboli del corpo e riducendo la resistenza immunitaria dei rispettivi tessuti.

Secondo l’ayurveda quindi la radice della malattia sono le tossine che possono essere prodotte da quando vengono ingeriti cibi incompatibili tra di loro, ma anche per fattori emotivi.

Anche per questo motivo in Ayurveda si viene spesso invitati a creare un ambiente armonioso a tavola, evitando conversazioni, litigi e notiziari pieni di notizie drammatiche che in qualche modo influenzano le nostre emozioni ed il nostro fuoco digestivo, e che potrebbero quindi creare tossine nocive per la nostra salute.

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *